Laser er:yag

La particolarità della lunghezza d'onda del laser Er-yag è quella di corrispondere al picco di assorbimento per l'acqua, il collagene e l'idrossiapatite; risulta, pertanto, particolarmente efficace nella vaporizzazione o ablazione di tessuti duri. Il risultato è in funzione, quindi, del contenuto in acqua del tessuto da trattare. L'acqua colpita dal raggio laser assorbe rapidamente l'energia trasformandola in calore, la rapidissima vaporizzazione che ne consegue porta alla microesplosione e quindi alla distruzione del solo tessuto irradiato. Il tessuto carioso, avendo un alto contenuto di acqua, viene asportato con estrema facilità, mentre l'ablazione risulterà decisamente più lenta sulla dentina sana ed ancora meno sullo smalto che contiene una piccolissima percentuale di acqua. Questa caratteristica rende il laser Er-yag selettivo sulla lesione cariosa preservando il tessuto sano

Terapia dei Solchi e delle Fessure

Il laser sostituisce l'uso di acidi per la mordenzatura, eliminando così una delle controindicazioni di questo intervento sui bambini.
L'intervento di mordenzatura laser, accompagnato dal simultaneo effetto battericida, crea una superficie pulita e asciutta, migliorando così la capacità di ritenzione del sigillante.

Applicazioni nelle Carie di IV Classe e Subgengivali

L'effetto emostatico del laser nell'ablazione della gengiva permette di rimuovere la carie in un campo pulito e asciutto. Il laser vaporizza la carie, modifica la superficie dello smalto e delle dentina, distrugge la flora batterica e desensibilizza le superfici radiclari esposte. L'applicazione del laser acrresce la microdurezza delle superfici redicolari, rendendo non sempre necessario un intervento di riparazione.